Aggiornamento del Piano Generale del Traffico Urbano

Aggiornamento del Piano Generale del Traffico Urbano

La Giunta Comunale con verbale n. 53 del 31 gennaio 2019 ha deliberato l’adozione dell’AGGIORNAMENTO DEL PIANO GENERALE DEL TRAFFICO URBANO (P.G.T.U.) DELLA CITTÀ DI PESCARA” ai sensi dell’art. 36 del D.Lgs. n. 285/1992 e ss.mm.ii. e in conformità alle Direttive del Ministero dei Lavori Pubblici del 12/04/1995.

Il P.G.T.U. è costituito dalla deliberazione di Giunta Comunale n. 53 del 31 gennaio 2019 e dai seguenti elaborati:

  1. Tavola A1 inquadramento territoriale
  2. Tavola A2 popolazione comune
  3. Tavola A3 popolazione area densa
  4. Tavola A4 addetti comune
  5. Tavola A5 addetti area densa
  6. Tavola A6 poli di attrazione territorio comunale
  7. Tavola A7 poli di attrazione area centrale
  8. Tavola A8 servizi di attività turistiche
  9. Tavola A9 attività turistiche raggruppate per zona
  10. Tavola A10 schema circolazione inquadramento
  11. Tavola A11 schema circolazione centro-sud
  12. Tavola A12 schema circolazione centro-nord
  13. Tavola A13 generazione spostamenti 07-10
  14. Tavola A14 generazione spostamenti 17-18
  15. Tavola A15 attrazione spostamenti 07-10
  16. Tavola A16 attrazione spostamenti 17-18
  17. Tavola A17 flussi traffico simulati 07-08
  18. Tavola A18 flussi traffico simulati 08-09
  19. Tavola A19 flussi traffico simulati 09-10
  20. Tavola A20 flussi traffico simulati 17-18
  21. Tavola A21 flussi traffico simulati 18-19
  22. Tavola A22 flussi traffico simulati 19-20
  23. Tavola A23 offerta di sosta attuale
  24. Tavola A24 dettaglio offerta sosta
  25. Regolamento Viario Comunale
  26. Report finale PGTU
  27. Rapporto preliminare per la verifica di Assoggettabilità a Valutazione Ambientale Strategica (VAS) redatto ai sensi del D.Lgs. n. 152/2006 e s.m.i.
  28. Integrazione al rapporto preliminare di verifica di assoggettabilità a V.A.S.
  29. Sintesi dello scenario di P.G.T.U. – scala urbana, 30.la sintesi dello scenario di P.G.T.U. – scala extra-urbana

Avviso di deposito

Elenco degli elaborati

OPTITRANS: i partner europei apprezzano il lavoro del Comune e lo esortano ad andare avanti

OPTITRANS: i partner europei apprezzano il lavoro del Comune e lo esortano ad andare avanti

Chiusi lavori i lavori della sessione italiana di OPTITRANS, Optimisation of Public Transport Policies for Green Mobility, un progetto europeo di promozione delle politiche della mobilità, di sviluppo dei trasporti a basse emissioni di carbonio e di incentivo a  forme di mobilità alternativa. Partner del progetto, che terminerà nel 2021, è la Regione Abruzzo, con il Dipartimento della Presidenza e Rapporti con l’Europa, insieme alle omologhe rappresentanze della Romania, della Croazia, dell’Estonia, della Grecia e della Spagna.

Apprezzati, particolarmente dalla delegazione dell’Estonia e della Germania, gli interventi dell’Amministrazione comunale di Pescara chiamata a partecipare ai lavori che si sono svolti, in lingua inglese, nelle giornate del 19 e 21 febbraio, presso la sede del Consiglio della Regione Abruzzo di Piazza Unione.

Oltre al Progetto PESOS, PEscara SOStenibile, che vede come partner l’Associazione Euromobility e CRAS srl, e sui cui l’Amministrazione sta scaldando i motori per l’avvio pieno dei lavori in primavera e per una durata di due anni, nell’ultima giornata sono state presentate le strategie e i progetti previsti per lo sviluppo della CICLOPOLITANA e le relative strategie sulla comunicazione. L’idea dei quadranti della “rosa dei venti”, delle dorsali e dei cromatismi “metropolitani” è piaciuta tanto da trovare l’assenso tra i delegati stranieri che hanno esortato l’Amministrazione ad andare avanti, ritenendo la strada intrapresa quella giusta da percorrere. In particolare il rappresentante dell’Estonia ha rimarcato la opportunità, diffusa in Europa, di un rilancio economico dei centri urbani proprio facendo perno su una maggiore presenza di ciclisti, molto più commercialmente attivi, insieme ai pedoni, rispetto agli automobilisti.

Le relazioni delle tre giornate sono state curate da Marco Presutti, Assessore alla Mobilità, dall’Arch. Pier Giorgio Pardi, Mobilty Manager del Comune di Pescara e Giancarlo Odoardi, referente del progetto PESOS.

Il Comune di Pescara all’OPTITRANS per illustrare il progetto PESOS e la Ciclopolitana

Il Comune di Pescara all’OPTITRANS per illustrare il progetto PESOS e la Ciclopolitana

L’Amministrazione comunale di Pescara è stata presente con una propria delegazione, nelle giornate del 19 e 21 febbraio presso la sede del Consiglio della Regione Abruzzo in Piazza Unione, alla sessione italiana di locandina optitrans a pescaraOPTITRANS, Optimisation of Public Transport Policies for Green Mobility, un progetto europeo di promozione delle politiche della mobilità, di sviluppo dei trasporti a basse emissioni di carbonio, e di incentivo a  forme di mobilità alternativa.

Partner del progetto è la Regione Abruzzo, con il Dipartimento della Presidenza e Rapporti con l’Europa, insieme alle omologhe rappresentanze della Romania, della Croazia, dell’Estonia, della Grecia e della Spagna.

Al Comune di Pescara è stato chiesto di raccontare la propria esperienza in tema di mobilità sostenibile, segnalando le iniziative in corso e il contesto pianificatorio di riferimento. Le relazioni sono state curate da Marco Presutti, Assessore alla Mobilità, dall’Arch. Pier Giorgio Pardi, Mobilty Manager del Comune di Pescara e Giancarlo Odoardi, referente del progetto PESOS.

Il mobility manager del comune di pescara pier giorgio pardi durante il suo intervento all'optitrans

In particolare sono state illustrate le strategie e i progetti sulla mobilità sostenibile in ambito urbano, i finanziamenti finalizzati allo sviluppo del territorio e le linee di indirizzo del Progetto PESOS, Pescara Sostenibile, la cui attuazione vede come partner affiancati all’Amministrazione comunale l’Associazione Euromobility e CRAS srl. Inoltre si è fatto cenno al PGTU (Piano Generale del Traffico Urbano) e al PUMS (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile) con considerazioni, a partire dallo stato di fatto, sui principi che determinano i flussi di spostamento del pendolarismo nelle ore di punta, con prime indicazioni sulla individuazione delle linee di intervento per la programmazione delle modalità di spostamento sistematico casa-lavoro / casa-scuola, e strategie finalizzate al miglioramento della mobilità urbana. Del progetto PESOS sono state illustrate le imminenti misure di supporto all’attuazione del progetto.

Sono state inoltre presentate le strategie e i progetti previsti per il collegamento delle piste ciclabili esistenti sul territorio comunale, nonché lo sviluppo della ciclopolitana e le relative strategie sulla comunicazione.

una slide della presentazione del progetto pesos all'optitrans di pescara

 

SUS: Azione 4 – Riqualificazione del Corridoio Verde

La Città di Pescara dispone di numerose aree vedi, tra cui l’area verde della pineta del lungomare nord, posta a confine con il comune di Montesilvano che si sviluppa su 44.000 mq. Per migliorare l’accessibilità ai parchi urbani della Riviera Nord, il progetto di riqualificazione della pista ciclabile “Corridoio verde” esistente (tratto Stazione Centrale – Montesilvano) è stato approvato dall’amministrazione comunale.

Tavola dell'Azione 4 del SUS del progetto di riqualificazione del "Corridoio verde" - Stato di fatto del tratto 4
Corridoio verde – Stato di fatto – Porzione del tratto 4
Tavola dell'Azione 4 del SUS del progetto di riqualificazione del "Corridoio verde" - Stato di progetto del tratto 4
Corridoio verde – Stato di progetto – Porzione del tratto 4

Realizzato con il contributo di:

Logo dell'Unione Europea Logo della Repubblica Italiana Logo della Regione Abruzzo logo por fesr fse abruzzo logo città di pescara

SUS: Azione 4 – Installazione di sistemi per il controllo e la quantificazione dei visitatori

Il progetto che prevede l’installazione di innovativi sistemi di controllo e quantificazione del numero di visitatori delle risorse ambientali e culturali esistenti è già stato approvato dall’amministrazione comunale. Nello specifico detti dispositivi saranno installati in corrispondenza degli accessi presso i presidi culturali e naturalistici con accesso libero dei visitatori, quali il Museo d’Arte Moderna, il Museo del Mare, Villa De Riseis, la Pineta Dannunziana, l’ex Caserma Cocco, Parco Sabucchi, Parco Florida, l’Aurum, il Museo Cascella e il Museo delle Genti d’Abruzzo.

Tavola 1 dell'Azione 4 del SUS del progetto installazione di sistemi per il controllo e la quantificazione dei visitatori
Tavola 1 – Riserva Dannunziana – Comparto 1
Tavola 4 dell'Azione 4 del SUS del progetto installazione di sistemi per il controllo e la quantificazione dei visitatori
Tavola 4 – Aurum

Realizzato con il contributo di:

Logo dell'Unione Europea     Logo della Repubblica Italiana    Logo della Regione Abruzzo      logo por fesr fse abruzzo      logo città di pescara

SUS: Azione 4 – Valorizzazione delle risorse culturali e ambientali esistenti

SUS: Azione 4 – Valorizzazione delle risorse culturali e ambientali esistenti

La finalità degli interventi previsti nell’ambito dell’Azione 4 è valorizzare il patrimonio artistico, culturale e naturale esistente della città attraverso il miglioramento dell’accessibilità dal mezzo pubblico e dalla mobilità ciclabile di queste risorse e il miglioramento. L’iniziativa prevede la messa a sistema delle eccellenze artistiche, dei punti panoramici, dei musei, dei teatri, delle aree naturali e della spiaggia al fine di incentivare l’accesso alle attività culturali e ricreative da parte di turisti e cittadini.

Nello specifico si prevede:

Grazie agli interventi previsti nell’ambito di questa azione, cittadini e turisti potranno raggiungere in bicicletta teatri, musei, parchi e riserve naturali.

Il costo di realizzazione previsto per l’Azione 4 è € 1.557.033,53 di cui € 1.450.000,00 da finanziamento POR FESR e € 107.033,53 da finanziamento comunale.

Interventi dell'Azione 4 della SUS


Realizzato con il contributo di:

Logo dell'Unione Europea     Logo della Repubblica Italiana    Logo della Regione Abruzzo      logo por fesr fse abruzzo      logo città di pescara

SUS: Azione 3 – Potenziamento della mobilità ciclabile e pedonale

SUS: Azione 3 – Potenziamento della mobilità ciclabile e pedonale

La finalità degli interventi previsti nell’ambito dell’Azione 3 è incentivare l’utilizzo del mezzo ciclabile grazie all’ampliamento dell’attuale sistema ciclopedonale e alla creazione di Eco Mobility Points, nodi di scambio e connessione di diversi sistemi di trasporto dedicati allo sviluppo della mobilità sostenibile (bike sharing, bici elettriche, car sharing, car poollig, bus navette alimentate ad energia elettrica, ecc) posizionati in corrispondenza di aree a parcheggio in cui confluiranno i tracciati delle linee di trasporto pubblico e percorsi ciclabili.

Nello specifico, si prevede:

  • la realizzazione di nuovi tracciati viari dotati di percorsi pedonali e ciclabili;
  • la realizzazione di nuovi tratti di percorsi ciclabili che collegheranno tracciati già esistenti;
  • l’acquisto di 30 biciclette per diversamente abili;
  • la realizzazione di 10 Eco Mobility Points dotati di punti di ricarica per biciclette elettriche, di cui 8 dotati anche di punti di ricarica per autobus elettrici;
  • la realizzazione di 2 ciclo stazioni (Stazione Centrale e Portanuova).

Gli interventi previsti nell’ambito di questa azione miglioreranno l’accessibilità al mezzo ciclabile delle aree centrali e delle zone periferiche della città, migliorerà la qualità dell’aria attraverso la conseguente riduzione del traffico veicolare e ci sarà una riduzione dei tempi di percorrenza del trasporto pubblico.

Il costo di realizzazione previsto per l’Azione 3 è € 2.945.927,12 di cui € 500.000,00 da finanziamento POR FESR, € 1.695.927,12 da finanziamento comunale e 750.000,00 da fondi privati TERNA.

Interventi dell'Azione 3 della SUS


Realizzato con il contributo di:

Logo dell'Unione Europea     Logo della Repubblica Italiana    Logo della Regione Abruzzo      logo por fesr fse abruzzo      logo città di pescara

SUS: Azione 2 – Realizzazione di un sistema di trasporto pubblico ecologico

SUS: Azione 2 – Realizzazione di un sistema di trasporto pubblico ecologico

La finalità degli interventi previsti nell’ambito dell’Azione 2 è promuovere l’uso del trasporto pubblico e disincentivare l’uso del mezzo privato attraverso la realizzazione di un sistema di trasporto pubblico ecologico ed intelligente ed il potenziamento della mobilità ciclabile. Gli interventi proposti prevedono la realizzazione congiunta ed integrata di diverse iniziative rivolte sia alla realizzazione di nuovi tracciati “intelligenti” per il transito in sede protetta del trasporto pubblico, sia all’acquisto dei mezzi di trasporto ecologici.

Si prevede di potenziare il trasporto pubblico ecologico attraverso:

  • l’acquisto di 4 autobus ecologici elettrici innovativi dotati di sistemi per il trasporto congiunto di persone e biciclette;
  • la realizzazione di un tracciato “intelligente” dedicato al percorso degli autobus urbani in cui saranno installati strumenti tecnologici per garantire la sicurezza ed il controllo del trasporto pubblico;
  • la realizzazione di nuove fermate “intelligenti” del trasporto pubblico in cui potranno essere parcheggiate, ricaricate e noleggiate le biciclette elettriche, e permetteranno l’accesso al trasporto pubblico ecologico;
  • l’incremento della mobilità ciclabile grazie al potenziamento e alla realizzazione di nuovi tratti di percorsi ciclabili che collegheranno tracciati già esistenti e all’acquisto di biciclette per diversamente abili;
  • la redazione di un piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche (PEBA).

Gli interventi previsti nell’ambito di questa azione renderanno più facile muoversi con i mezzi pubblici e con la bicicletta e migliorerà la qualità dell’aria grazie alla riduzione del traffico veicolare. Attraverso la realizzazione dell’attività prevista, infatti, sarà possibile ridurre i tempi di percorrenza del servizio di trasporto pubblico e fornire all’utenza un’informazioni dettagliate circa i tempi di percorrenza dei mezzi pubblici, la segnalazione di guasti e disservizi, la disponibilità di mezzi alternativi (bici), ecc.

Il costo di realizzazione previsto per l’Azione 2 è di € 4.494.606,42 di cui € 4.300.000,00 da finanziamento POR FESR e € 194.606,42 da finanziamento comunale.