CReIAMO-PA: la gestione della domanda di mobilità nell’Area Vasta

CReIAMO-PA: la gestione della domanda di mobilità nell’Area Vasta

Continua il percorso di affiancamento on the job previsto dal progetto CReIAMO-PA (Competenze e reti per l’integrazione ambientale e per il miglioramento delle organizzazioni della Pubblica Amministrazione) che nella giornata odierna ha toccato il cuore del tema dei trasporti collettivi con i nuovi scenari di piano e della mobilità condivisa.Caminiti durante la sua presentazione nella terza giornata di Creiamo PA

Nella sala convegni del Museo Colonna di Pescara l’ingegner Domenico Caminiti, consulente del Ministero dell’Ambiente e dirigente di Amat Palermo, ha illustrato come si potrebbe raggiungere un modello di agenzia per la mobilità in un’area vasta così come quella definita per i comuni che aderiranno all’Associazione di Comuni abruzzesi del Medio Adriatico (Pescara, Chieti, Francavilla al Mare, Montesilvano, Città Sant’Angelo, Spoltore e San Giovanni Teatino). Al tavolo dei relatori si è aggiunto l’arch. Massimo Ciuffini, del gruppo di lavoro SOGESID e referente dell’Osservatorio Nazionale Sharing Mobility.

Nel pomeriggio si è parlato della gestione della domanda di mobilità nell’area vasta e del ruolo che l’Agenzia dovrebbe avere nel settore delle infrastrutture di trasposto pubblico per poi passare ad un’analisi più dettagliata della mobilità sostenibile e del ruolo della mobilità condivisa, ciclista e pedonale nell’area vasta. Agli interventi dell’ingegner Caminiti sono seguiti momenti di dialogo tra i presenti che si sono confrontati sui possibili assi fondamentali per l’azione dell’Agenzia in tema di sviluppo di mobilità condivisa e sostenibile.

Erano presenti Roberto Olivieri per il Comune di Francavilla al Mare, Francesca Rasetta per la Regione Abruzzo, l’ingegnere Nino Di Bitonto, Fabrizio Montefusco dei Ciclisti Anonimi, il maggiore Domenico Di Matteo della Polizia Municipale del Comune di Pescara, Giorgia Agresta dell’Asl di Pescara, Dimitri Ruggeri e Roberto Corbo di Trenitalia, il mobility manager del Comune di Pescara Pier Giorgio Pardi, la rappresentante dell’Ufficio Scolastico Regionale Stefania Catalano e la mobility manager di TUA Carola Di Paolo, il presidente di Pescara Bici Fiab Filippo Catania, il funzionario del settore Programmazione del Territorio Alessandro Feragalli, l’arch. Massimo Ciuffini del gruppo di lavoro SOGESID e referente dell’osservatorio nazionale sullo sharing mobility e i consulenti del Ministero dell’Ambiente Domenico Caminiti, dirigente di Amat Palermo, e Pasquale Andrea Chiodi dell’unità tecnica di supporto UTS L7.

Per ulteriori dettagli: CReIAMO-PA