Azioni integrate contro l’inquinamento: il sì di Pescara alla convenzione fra Comuni

Azioni integrate contro l’inquinamento: il sì di Pescara alla convenzione fra Comuni

Il Consiglio Comunale di Pescara dice sì alle strategie condivise fra i maggiori Comuni dell’area metropolitana e costiera per combattere l’inquinamento atmosferico, estesa dal Comune di Pescara ai Comuni di Montesilvano, Francavilla, San Giovanni Teatino, Spoltore e Città Sant’Angelo per promuovere un’azione di area vasta sull’ambiente e sulla mobilità sostenibile. Dopo la firma della convenzione, avvenuta a febbraio, continua la ratifica nei Consigli Comunali delle città coinvolte.

“Un traguardo importante che è l’inizio di un lavoro condiviso sull’area vasta – così l’assessora all’Ambiente Simona Di Carlo – Siamo pronti a lavorare con le altre città e insieme anche ad associazioni e cittadinanza, proprio per dare risposte aderenti alle esigenze del territorio e non incorrere più per il futuro in azioni di emergenza. È importante partire subito, da qui l’invito ai Comuni che non hanno ancora approvato la convenzione a procedere, per sederci al più presto intorno al tavolo che abbiamo costituito e porre le basi per rendere efficaci e incisivi i provvedimenti per il contrasto dell’inquinamento.”

“Una volta definito l’iter, – prosegue Simona di Carlo – l’orizzonte sarà più ampio di quello del perimetro cittadino e vedrà la messa in atto di misure di breve e lungo periodo. Nel breve individuando misure emergenziali ad impatto crescente in relazione al grado di concentrazione di inquinanti in atmosfera e al numero di superamenti registrati. Nel medio e lungo invece, agendo su una rivisitazione del sistema dei trasporti pubblici e privati, con soluzioni innovative nei Comuni parte della convenzione, che vadano dall’efficientamento energetico degli edifici pubblici, azione peraltro in corso a Pescara, al potenziamento delle centraline della rete ambientale e con azioni di sensibilizzazione.”

“Com’è noto l’accordo punta alla prevenzione, oltre che alla lotta all’inquinamento atmosferico, condividendo politiche di mobilità vasta e ambientali comuni, si agisce sia sul fronte strutturale che emergenziale e per la prima volta si potranno dare risposte ad un bacino su cui insiste una popolazione di oltre 250.000 persone. – continua ancora l’assessora – Pescara ha già avviato il percorso del Piano Urbano per la Mobilità Sostenibile e abbiamo adottato una delibera che indica comportamenti virtuosi da parte dei cittadini, perché questa azione non deve riguardare solo gli Enti, ma coinvolgere tutta la comunità, perché l’inquinamento va contrastato con provvedimenti e con senso civico”.

“Presto parleremo di convenzione e del tavolo istituzionale nato sull’inquinamento anche in Commissione Ambiente – così il consigliere Fabrizio Perfetto, presidente dell’organismo consiliare – Ne approfitteremo anche per fare il punto sulle azioni subito promuovibili e che si potranno estendere anche agli altri territori una volta definito l’iter  e su cui l’Amministrazione ha già lavorato, come l’avvio di un sistema di bike sharing, passando per una serie di azioni per condividere progetti e iniziative in corso, dalla ciclopolitana alla definizione delle reti ciclabili, alla messa a regime di una rete energetica di ultima generazione sugli edifici pubblici e nelle scuole. Tutto questo renderà più efficaci le politiche ambientali di ognuno, consentirà di fare una maggiore massa critica fra enti, capace di intercettare più imponenti risorse dedicate e premialità, o un dialogo più diretto con i ministeri competenti”.